Perché scegliere una certificazione PMI®

Esistono tante certificazioni sul project management. Cosa rende speciali le certificazioni PMI?

Le certificazioni PMI:

Sono flessibili. Le certificazioni PMI® non si basano su specifiche metodologie, perciò sono flessibili ed adattabili. Puoi facilmente trasferirle tra industrie, segmenti di mercato e aree geografiche.

Sono sempre aggiornate. Il PMI® esegue continuamente studi in profondità per garantire  che le credenziali riflettano sempre le competenze del momento, conoscenze e best practice necessarie per avere successo.

Stimolano la crescita professionale. Una certificazione PMI® non diventa mai obsoleta. Il programma di mantenimento richiede che il possessore ottenga delle  professional development unit (PDU), che incoraggiano a sviluppare continuamente nuove competenze  e restare aggiornati se  la professione cambia.

Aiutano a crescere. Le certificazioni PMI® offrono benefici salariali – la settima edizione dell’indagine sui Salari mostra che le certificazioni impattano positivamente i salari dei project manager  e   aiutano a vendersi meglio sul mercato del lavoro.

Si rinnovano a livello mondiale. Parte della vendibilità dei project manager deriva dal prestigio delle certificazioni PMI® che posseggono.  Il PMI® fornisce certificazioni sul project management da oltre 25 anni  e la credenziale PMP® fu la prima ad essere disegnata specificatamente per project manager.

In particolare, lo schema della credenziale PMP® è accreditato dall’American National Standards Institute (ANSI) rispetto alla International Organization for Standardization (ISO) 17024.

Il PMP® Certification Program Department ha ottenuto la certificazione ISO 9001:2008 sugli standard di gestione di qualità.

La norma ISO/IEC 17024 è destinata agli organismi di certificazione delle capacità del personale ed ha come obiettivo quello di validare il processo certificazione. Rispetto La norma entra più nello specifico per quanto riguarda il concetto di competenza, definendola in termini di conoscenze, abilità e caratteristiche personali. Enfatizza inoltre l’esame delle competenze, richiedendo che qualsiasi esame sia indipendente dal tipo di industria.  La norma permette fornisce la definizione di competenza: Dimostrata capacità di applicare conoscenze e/o abilità e, ove rilevante, dimostrate caratteristiche personali (dalla traduzione italiana della norma, la UNI CEI EN ISO/IEC 17024:2004). La norma si presenta come un grande stacco rispetto al modello “storico” che si basava sulla qualifica per la determinazione della competenza.

La norma ISO/IEC 17024 richiede che tutte le competenze siano definite: conoscenze, abilità e caratteristiche personali specifiche.  La validità dell’esame viene dimostrata con mezzi statistici.

L’esame è  indipendente, cioè non vi è possibilità di coinvolgimento dell’esaminatore in qualsiasi attività preparatoria all’esame. Questo modello d’esame:

  • Garantisce un elevato stato di chi lo supera, nella propria organizzazione e nella comunità globale dei  Project Manager;
  • Permette all’organizzazione di far riferimento allo Standard  ISO 17024  come qualifica di competenza e capacità dei propri impiegati;
  • Garantisce che il sistema è riconosciuto globalmente nelle comunità dei project manager.

Infine, bisogna ricordare che le persone certificate ed i membri del PMI® e i volontari aderiscono al Code of Ethics and Professional Conduct (http://www.pmi.org/About-Us/Ethics/Code-of-Ethics.aspx ), anche in Italiano.

2 commenti

  • Fabrizio Nanni

    Ma come è possibile che una certificazione sia certificata a norma ISO 9001.
    Per favore non scrivete queste eresie. La norma ISO 9001 innanzitutto non è una norma sulla qualità, ma sui sistemi di gestione della qualità, in secondo luogo la norma non certifica il singolo servizio, ma l’intera organizzazione. In pratica sarebbe corretto dire che il PMI è certificato in conformità alla norma ISO 9001 perché significherebbe che l’organizzazione, in toto, ha implementato un sistema di gestione della qualità conforme alla norma. Dire che la PMP è certificata fa veramente ridere i polli.

  • Sergio Gerosa

    Gent. Fabrizio Nanni,

    lo statement è contenuto all’interno dell’PMP Handbook del PMI (pag.2).
    Per la precisione:
    In addition, the PMP certification is also registered against the ISO 9001:2008 standard for quality management systems. This accreditation provides a third-party affirmation of quality in the development, management and governance of the PMP certification. It also gives certification holders and organizations who employ them additional confidence in the PMP certification.

    Da un punto di vista semantico la sua osservazione è comunque probabilmente corretta in quanto in un altro documento del PMI è riportato quanto segue:
    In October of 1999, the Project Management Institute (PMI) announced that its Project Management Professional (PMP®) Certification Program Department had attained ISO 9001 certification from The National Registry and the Dutch Council for Accreditation (RvA). ISO 9001 certification is an international recognition of a management system that meets the International Organization for Standardization (ISO) criteria for ensuring consistent delivery of products or services. PMP is the first professional certification program ever to receive ISO 9001 certification. This international recognition adds credibility and value to PMI’s PMP Certification Program.

    Tuttavia, visto che l’unico prodotto del Project Management Professional Certification Program Department è la certificazione PMP®, l’errore può considerarsi veniale. Provvederemo tuttavia a correggere la pagina in oggetto.

    Grazie per la segnalazione.

    PMI Central Italy Chapter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *