Cosa fare per certificarsi

Il primo passo per poter sostenere l’esame di certificazione è creare un account riservato all’interno del sito www.pmi.org, cliccando sul tab «register». Una volta creato il proprio profilo personale e scelta la certificazione che si vuole conseguire, si può fare l’application, auto-dichiarando nel modulo apply di possedere gli specifici requisiti richiesti (Titolo di studio, Esperienza sul campo, Formazione) e di cui si è parlato per le singole certificazioni.

Il PMI® verifica quindi formalmente l’idoneità del candidato, riconoscendo, di norma, l’eligibility nell’arco di 15 giorni lavorativi dalla sottomissione della domanda. Circa il 10% delle application viene sottoposto però ad audit, ossia alla verifica, tramite evidenze oggettive, di quanto dichiarato dal candidato. La eligibility dura un anno, nel corso del quale sono ammessi tre tentativi di esame. Scaduto l’anno, o esauriti i tentativi, è necessario ripetere l’application.

Superato il controllo amministrativo, viene richiesto il pagamento della quota di iscrizione all’esame e di scegliere se si intende sostenere la prova presso un test center di Pearson Vue o in modalità online proctored, cioè con vigilanza da remoto da parte di un proctor, che controlla la regolarità dello svolgimento prendendo il controllo del desktop del candidato e monitorando la stanza tramite la webcam. Questa seconda modalità è ad oggi prevista solo per gli esami PMP, CAPM, PMI-ACP e PMI-PBA.

La schedulazione dell’esame viene fatta in autonomia dal candidato tramite la propria area riservata sul sito del PMI, che reindirizza a Pearson Vue.

È bene sapere che l’esame può essere sostenuto anche se non si è soci, ma la qualifica di socio del PMI, oltre a molti altri benefici, consente di usufruire di uno sconto sulla quota di iscrizione all’esame, tale da rendere conveniente sottoscrivere la quota associativa (la somma della quota socio e del costo esame per il socio è inferiore al costo esame per il non socio).

… e come mantenere la certificazione?

Le certificazioni del PMI durano tre anni e per essere mantenute e rinnovate richiedono di conseguire le pdu – professional development units.  Per ottenere pdu è necessario partecipare ad attività di sviluppo professional obbligatorie (quelle di tipo formativo) o opzionali (quelle di tipo «giving back», cioè per attività lavorative o per attività di volontariato a favore del PMI o dei Chapter locali).

Per ogni certificazione è indicato il numero di PDU che è necessario conseguire, la quantità minima di PDU di tipo formativo e, all’interno di queste, il numero minimo di pdu che deve essere conseguito per ciascuno dei tre lati del talent triangle del PMI, cioè Technical, Leadership e Strategic & Business Management. Se si possiedono più certificazioni del PMI, le PDU conseguite concorrono al rinnovo di tutte.

Per il quadro completo del numero e tipologia di pdu richieste per ciascuna delle certificazioni del PMI si invita a consultare la pagina https://www.pmi.org/certifications/certification-resources/maintain/requirements

Il PMI Central Italy offre ai propri soci tantissime opportunità di sviluppo professionale e di acquisizione di PDU tramite webinar ed eventi. Per saperne di più consulta il nostro calendario eventi 

Per approfondimenti sulle certificazioni del PMI contattaci all’indirizzo certificazioni@pmi-centralitaly.org