Branch Abruzzo: 14 dicembre 2019 Chieti – Project Management for Social Good®. Formazione: la mission del PMI® e del PMIEF® in Italia e nel mondo – I racconti dei protagonisti in Abruzzo – Foto e commenti

Grande successo per il seminario che si è tenuto sabato 14 dicembre presso l’Università di Chieti organizzato dal Branch Abruzzo del PMI® Central Italy in collaborazione e con il patrocinio dell’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara e con l’Alto Patrocinio della Regione Abruzzo, dal titolo: “La mission del PMI® e del PMIEF® in Italia e nel mondo – I racconti dei protagonisti in Abruzzo”.

L’evento è iniziato con l’introduzione della giornata del Direttore del Branch Abruzzo del PMI Central Italy, Stefania Boni, e con i saluti istituzionali del delegato per le attività di Placement dell’Università degli Studi G. D’Annunzio, Mario Luigi Rainone. A seguire è intervenuto Sergio Gerosa, Presidente del PMI® Central Italy Chapter che, a seguito della presentazione dell’associazione e del chapter, ha coinvolto i bimbi presenti in aula (c.a 80 bambini) con la sfidante domanda “Secondo voi quali saranno i progetti più importanti dei prossimi 50 anni?”. Tante le risposte dei bambini che hanno stupito il pubblico in platea e gli speakers stessi per originalità e creatività, primo segno che l’iniziativa aveva avuto l’effetto auspicato sui bimbi e sulle classi. I risvolti positivi però sono andati ben oltre, rivelando durante tutta la giornata sorprese inaspettate grazie alle gioie regalate dagli alunni e dalle maestre. “Quanto vale l’Earned Value di un progetto così?” Questa è la domanda che si sono fatti i partecipanti dell’evento il quale ha dato spazio, in prima istanza, agli interventi e ai racconti delle maestre e dei bambini coinvolti nell’iniziativa Project From the Future® con l’applicazione del kit per le scuole primarie. Sempre grazie all’intervento di Stefania Boni, sono stati riassunti gli intenti alla base dell’iniziativa Project From the Future® e con Paolo Cecchini, PMIEF® Liaison per il PMI® Central Italy Chapter, sono state approfondite le esperienze di Project Management per la formazione nelle scuole del PMI® Central Italy e le iniziative rivolte agli studenti delle scuole primarie.

Poi è stata la volta dei racconti dei veri protagonisti dell’evento: gli alunni e le insegnanti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo Pescara 8, che hanno presentato la loro esperienza diretta nell’utilizzo del kit di Project From the Future® e dei suoi “7 passi” all’interno delle proprie classi. Nello specifico, le classi dell’infanzia e le classi seconde della primaria hanno sviluppato un progetto che ruotava intorno all’obiettivo di organizzare la festa di Natale, mentre la classe quarta ha realizzato un progetto (anzi un programma!) nell’ambito dell’iniziativa “Libriamoci 2019”.

L’insegnante Mara Pierdomenico ha portato i saluti della Dirigente scolastica, prof.ssa Valeriana Lanaro, e spiegato a tutti i partecipanti lo scopo e gli obiettivi dell’iniziativa di formazione e le competenze che si sviluppano nei giovani studenti. Successivamente sono intervenute le insegnanti Elisa Di Luca, Manuela Rastelli e Giulia Cuzzi per la scuola dell’infanzia “D. Alighieri” che hanno presentato il progetto “La scuola apre a Natale” realizzato come iniziativa di plesso; le insegnanti Silvana Pellegrini e Dilva Trotta hanno illustrato ai presento il progetto “Festa di Natale” mostrando i lavori degli alunni delle classi 2 A, 2 B e 2 C della scuola “D. Alighieri” e 2 A e 2 B della scuola “Borgomarino”; infine l’insegnante Luisa Cervone ha introdotto il progetto “Libriamoci 2019” della 4 A della scuola “D. Alighieri” ed ha lasciato la parola agli alunni della classe. Hanno raccontato la creazione, insieme ai loro bimbi, della “carta d’identità del progetto” (il project charter), dell’uso del “brainstorming”, della “mappa mentale e della gestione del rischio (del “se” del progetto), dell’”albero delle attività” (lo schema WBS), del “calendario di progetto” (schedule) e del relativo monitoraggio e controllo con l’utilizzo dei “semafori di progetto” ed infine le “lezioni apprese”. Incredibile la partecipazione dei bambini che si è potuta evincere dagli interventi delle maestre e dal loro reporting sulle esperienze. I bimbi hanno assimilato i concetti e i rudimenti alla base del kit con un grado di padronanza da lasciare a bocca aperta tutti i presenti! I racconti delle maestre hanno trasmesso valori e messaggi di grande rilevanza e hanno fatto capire al pubblico come questa iniziativa in generale abbia fatto da ponte per favorire azioni importanti come anche l’integrazione dei bimbi stranieri nelle classi, la creatività, l’approccio mentale e l’accrescimento dei life skills che saranno la base personale e professionale per il futuro degli alunni e per la loro partecipazione attiva al villaggio globale del domani. Anche i bimbi in prima persona hanno raccontato al pubblico presente i loro progetti realizzati dalle squadre della classe (i ghiri, le marmotte, i ricci etc..). Le maestre hanno tenuto a precisare che sono stati lavori svolti in piena autonomia grazie al quale hanno evidenziato un grande spirito di collaborazione, proattività e soddisfazione di tutti.

Con l’intervento di Walter Ginevri, membro del Board del PMIEF®, e di Mariù Moresco, entrambi autori del kit Project From the Future® tradotto in 15 lingue, si è potuto comprendere al meglio la mission del PMI® Educational Foundation e tutte le opportunità e le risorse messe a disposizione per studenti di ogni ordine e grado e per insegnanti. Hanno trasmesso al pubblico l’importanza dell’iniziativa e di come questa possa essere un esempio di servant leadership. Inoltre, grazie al contributo che hanno apportato con la proiezione di un video di applicazione del kit realizzato in un scuola gemellata del Congo, hanno fatto capire in pieno come il linguaggio progettuale, quando non esclusivamente inquadrato in un ambito tecnico-professionale, possa diventare un linguaggio universale basato sulla condivisione e sul senso comune. Tra le lezioni apprese, il messaggio fondamentale da sottolineare è quello di ricordarsi che in molti ambiti sociali, così come in quello personale, quello che conta al termine della realizzazione di un progetto è il viaggio non la meta.

Dopo il buffet, Paolo Cecchini ha illustrato ai Dirigenti scolastici e delegati presenti l’iniziativa proposta per gli studenti delle scuole superiori: Skill for Life®.

Successivamente nell’intervento di Emanuela De Fazio, Direttore Formazione del PMI® Central Italy, sono state spiegate le iniziative e le azioni del Project Management per la formazione nelle Università, l’esperienza del PMI® Central Italy, i corsi CAPM® e gli Academic Workshop.

A chiudere la giornata il dott. Luca Di Bartolomeo ha parlato della collaborazione con l’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara e ringraziato tutti i partecipanti e le istituzioni intervenute. Al termine dei ringraziamenti il dott. Di Bartolomeo ha annunciato al pubblico la firma dell’accordo di collaborazione per la realizzazione dei corsi di CAPM® all’interno dell’Università, accordo che è stato siglato in loco dal presidente PMI® Central Italy Chapter, Sergio Gerosa, tra la soddisfazione dei presenti. Si ringraziano tutti coloro che, con fattiva partecipazione, hanno contribuito alla realizzazione dell’evento. Un ringraziamento particolare va all’Università degli Studi “G. D’Annunzio” per la collaborazione e tutto il sostegno ricevuto per l’organizzazione del seminario.

Questo slideshow richiede JavaScript.