Project Management in Action! – 6 Aprile 2019, Chieti

PROJECT MANAGEMENT IN ACTION!

“Progetti di sostenibilità ed economia circolare nell’esperienza di Aptar e Fater”

 –  Presso Aptar S.p.A.- San Giovanni Teatino (CH)

Lo scorso sabato 6 Aprile Aptar ha ospitato il primo seminario Project Management in Action! organizzato dal Branch Abruzzo del PMI® Central Italy Chapter in collaborazione con due grandi aziende del territorio: oltre ad Aptar S.p.A., azienda ospitante, ha partecipato anche Fater S.p.A.. L’evento ha riscosso un grande successo vista la numerosa partecipazione. Oltre agli abituali soci PMI® erano infatti presenti i dipendenti delle due aziende, gli studenti dell’Università di Pescara ed altri professionisti interessati ad approfondire la disciplina del Project Management e della Sostenibilità.

La giornata è iniziata con l’introduzione di Matteo Caporale, Direttore dell’Innovation Excellence di Aptar , PMP® e volontario del Branch Abruzzo del PMI® Central Italy Chapter. Dopo una breve presentazione dell’agenda del seminario, Matteo ha sottolineato l’importanza strategica di questi due argomenti, fattori chiave che le organizzazioni odierne cercano di ottenere.

Nel successivo intervento Stefania Boni, Direttrice del Branch Abruzzo del PMI® Central Italy Chapter, ha presentato il Project Management Institute e le attività promosse dal Central Italy Chapter e dal Branch Abruzzo.

Successivamente, Silvia Angeloro, volontaria del Branch Abruzzo del PMI® Central Italy Chapter, ha illustrato come la sostenibilità possa essere ispirata dalle procedure del Project Management. Secondo lo spunto di riflessione suggerito da Silvia, anche se non ancora presente un’area specifica riguardante la sostenibilità all’interno del PMBOK®, le aziende potrebbero incorporarne i principi nelle loro attività nei seguenti modi: considerando la sostenibilità durante la pianificazione e la revisione delle strategie aziendali, sviluppando una guida di principi di sostenibilità e ampliando la loro visione della sostenibilità oltre i limiti dell’azienda.

Nell’intervento successivo Anna Morgante, Docente del corso Modelli di produzione e consumo sostenibili presso l’Università G. d’Annunzio, ha osservato come la sostenibilità e l’industria 4.0 siano collegate e lo sviluppo delle nuove tecnologie siano un’opportunità per incrementare la sostenibilità. Successivamente, ha affrontato il tema dell’economia circolare, illustrando come i rifiuti di un’azienda possano creare valore per un’altra azienda. Infine la docente ha illustrato il progetto dell’Università basato sull’esperienza di Kalundborg: la città danese è un virtuoso esempio di economia circolare, che riutilizza le risorse scambiando i rifiuti tra diverse realtà industriali in una rete elaborata.

Nella seconda parte del seminario sono stati proposti i due interventi aziendali nel corso dei quali sono state illustrate le due interessanti realtà regionali di Aptar S.p.A. e di Fater S.p.A., che hanno implementato lo sviluppo sostenibile al loro interno.

Il primo intervento aziendale è stato di Michele Del Grosso, Sustainability Expert Europe of Aptar, che ha condiviso come Aptar ha perseguito attivamente obiettivi di sviluppo sostenibile. Michele ha presentato il programma Zero rifiuti in discarica recentemente lanciato in tutto il mondo per stimolare le aziende ad implementare politiche e strumenti sostenibili chiari e stabili per la gestione dei rifiuti. Michele infine ha mostrato il prodotto sviluppato e lanciato con materiali sostenibili come la plastica bioplastica e Post-Consumer Recycled plastic (PCR).

Infine Enrico Dolce, Product Development & Sales Manager di Fater S.p.A., ha mostrato il progetto di Riciclo dei PAP (prodotti assorbenti per la persona), il cui obiettivo ultimo è poter ottenere dai materiali riciclati nuovi prodotti. Enrico ha fornito qualche dato molto significativo:  da ogni tonnellata di rifiuto da PAA si ottengono 150 kg di cellulosa, 75 kg di plastica e 75 kg di polimero superassorbente, che possono essere utilizzate in numerose applicazioni ad alto valore aggiunto tra cui ad esempio tappi di bottiglia, banchi di scuola, pallets, abiti in viscosa, carta riciclata, prodotti assorbenti e molto altro.

Un grazie particolare va a tutti i partecipanti all’evento che hanno contribuito a realizzare il successo del seminario.

PM in Action! 6 aprile 2019,Chieti-Aptar