20-21 Settembre 2018 – Academic Workshop – Foto e Commenti

Lo scorso 20 e 21 Settembre, a Roma, si è svolto il 3° PMI Italy Academic Workshop, organizzato dai PMI Italy Chapters in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Informatica, Automatica e Gestionale (DIAG) “Antonio Ruberti” della Sapienza Università di Roma: https://academic2018.pmi-italy.org/

L’evento dal titolo “Project Management: driving complexity” è stato organizzato dai tre Chapter italiani del Project Management Institute (PMI®) e dal DIAG. La finalità di questo tipo di convegno è di facilitare l’incontro e la condivisione di esperienze tra accademici e professionisti su svariati temi di Project Management. Per la comunità nazionale dei PM e per gli accademici rappresenta un evento di tipo periodico ed itinerante. È infatti svolto con cadenza biennale e viene organizzato in maniera alternata dai tre Chapter e dall’Università che lo ospita. Questa edizione, coordinata dal PMI Central Italy Chapter (CIC), è stata preceduta da quella svolta nel giugno 2015 presso l’Alma Graduate School di Bologna sotto la guida del PMI NIC e da quella dell’ottobre 2016 svolta a Brindisi nella Base Logistica delle Nazioni Unite sotto la guida del PMI SIC e dell’Università di Bari. La prossima sarà svolta fra poco meno di due anni e sarà coordinata dal NIC e dall’Università del Nord Italia che la ospiterà. L’occasione ha rappresentato una splendida opportunità di formazione e networking, coinvolgendo 95 partecipanti provenienti da circa 20 Università italiane e da più di 20 aziende. A differenza delle precedenti, questa edizione è stata gestita al pari di una conferenza universitaria. Ad essa, infatti, è stata associata una Call for Papers indirizzata a Docenti e Professional impegnati in attività di ricerca scientifica sui temi della complessità nei progetti. I contributi ricevuti sono stati pubblicati in un testo ad accesso libero prodotto dalla casa editrice della Sapienza (accessibile a questo link: Proceedings del PMI Italy Academic Workshp 2018). All’organizzazione del Workshop hanno concorso tre comitati – il Chair Committee, l’Organizing Committee, ed uno Scientific Committee, e tre sponsor – il PMI Global Accreditation Center, Microsoft e Thales Alenia Space.

Ad ispirare titolo e contenuti di questo evento è stato il primo forum nazionale del PMI svolto nell’ottobre 2017 a Firenze dal titolo “Complex Projects: dai Mega-Progetti alle Missioni Impossibili”.  Ovviamente temi quali la complessità, l’innovazione e il Change Management hanno rappresentato e stanno rappresentando le sfide maggiori per le organizzazioni che si trovano oggi a lavorare in mercati sempre più esigenti in termini di elevata qualità, riduzione dei tempi e dei costi. In tali scenari sempre più competitivi, i progetti devono garantire sempre di più valore e benefici agli stakeholder.  I risultati di molte ricerche scientifiche e molte storie aziendali di successo sono state condivise durante le due giornate ed hanno dimostrato come la combinazione tra la flessibilità, derivante dall’esperienza pratica dei settori industriali, e il rigore, tipico del mondo accademico, possano insieme facilitare il governo della complessità e la realizzazione di obiettivi concreti.

Cominciamo con il proporvi una selezione di foto delle due giornate. Nella numero di Settembre “Il Corriere del PM”, in uscita nei prossimi giorni, potrete trovare un resoconto completo del Workshop. Inoltre, nelle prossime settimane, pubblicheremo tutta la documentazione del workshop, che sarà accessibile ai partecipanti e ai soci dei PMI Otaly Chapters.

Foto della mattina del 20 Settembre:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Foto del pranzo e pomeriggio del 20 Settembre:

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Foto del 21 Settembre:

Questo slideshow richiede JavaScript.